Animando su

Archivi

Lucca è già città della musica

Nella pagina “Media” una sintesi fotografica dell’evento del 27/4/2019.

Sul nostro canale YouTube riprese video del concerto per violino e orchestra e “il capriccio” in re maggiore per violino solo di Josef Slavìk.

Sempre sul canale video di Animando l’evento “Musica per la sacra rappresentazione del Venerdì Santo” tenutosi il 19/4/2019 nella Chiesa di San Michele in Foro.

Quando nacque Animando, c’era molto scetticismo in giro: una associazione musicale in più, per giunta con la presunzione di voler svolgere un ruolo attrattivo, di puntare alla collaborazione più che ad una nuova competizione. A quasi cinque anni dalla sua nascita, possiamo dire che lo scetticismo si è diradato e che la sinergia fra i soggetti produttori di musica lucchesi è notevolmente cresciuta.

Ne fanno fede alcune attività ormai consolidate. La prima è certamente la Rassegna “Il Settecento musicale a Lucca”, un cartellone inserito organicamente in VIVILUCCA, carico di eventi musicali di pregio, ormai riconosciuto come una attrazione culturale cittadina, apprezzata sia dalla comunità locale che dal pubblico dei turisti stranieri. Ricordiamo che nel coordinamento della Rassegna siedono, oltre ad Animando, l’AML, la Sagra musicale lucchese, la FLAM, il Centro studi Boccherini che lo gestisce.

La seconda è l’attività concertistica estiva, “Musica d’estate tra torri e bastioni”, arrivata alla terza edizione e nata dalla collaborazione fra Animando e il Circolo del Jazz di Lucca, che offre buona musica live, sia jazz che d’autore. La terza è Musica al Caffè: i venerdì dell’Antico Caffè delle Mura, che alternano ancora produzioni del Circolo del Jazz e di Animando (che propone canzone d’autore e classical pops).

Gli eventi musicali lucchesi si sono dunque visibilmente arricchiti in questi anni: Lucca, al di là di ogni riconoscimento formale, è sempre più Città della Musica, perché la produce tramite un notevole numero di gruppi spontanei di ogni tipo o tendenza, tramite i soggetti istituzionali deputati, come il Teatro del Giglio e l’lM Boccherini (che ha incrementato l’esecuzione pubblica), ma anche con la sua associazione più solida e affermata, l’AML, che ha inventato e svolge ogni anno a maggio il Lucca Classica festival, un evento intensivo di alcuni giorni che porta la musica ovunque. Per non parlare del Summer Festival e di Puccini e la sua Lucca. Questo fervore sconta spesso inevitabili sovrapposizioni, che tuttavia testimoniano una vocazione musicale non comune della città, come elemento costitutivo della sua identità internazionale.

In questo contesto Animando sta ora proponendo eventi che puntano ad una qualità significativa, in grado di misurarsi coi migliori standard internazionali: così è stato per il concerto di esordio (Le Sonate di Rossini con un giovane quartetto di eccezione, 22 marzo), così è stato con Archos Quartet (una serata memorabile con Boccherini, Haydn e Brahms), così è stato con la Sacra Rappresentazione del Venerdì Santo, dove è stata sperimentata l’integrazione fra Testi Sacri e alta Musica, con letture di attori e l’esecuzione sublime di Bach e Vivaldi, il cui Stabat Mater ha commosso profondamente il pubblico accorso in massa.

Tanti eventi tutti coronati da grande successo di pubblico e di critica, a cui sicuramente si aggiungerà il prossimo Concerto per violino e orchestra – sabato 27 aprile, alle 18.00 nella chiesa di S. Maria dei Servi, Lucca – che, con la collaborazione del Comitato per i grandi Maestri di Ferrara, vede protagonisti una giovanissima Lucille Rose Mariotti, violinista appena diciottenne, e l’orchestra Nuove Assonanze diretta da Alan Freiles, con un repertorio che va dal nostro Geminiani in versione revisionata da Adolfo Betti di Bagni di Lucca, famoso violinista del Quartetto Flonzaley, recuperato da Animando, a Pugnani, a Slavik. Per scelta di brani ed esecutori non è difficile preconizzare un altro successo, che precederà quelli di maggio, con chiusura il 2 giugno.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.