Animando su

Archivi

Da Lucca all’Europa: i lasciti europei dei musicisti lucchesi

Alla pagina Media una sintesi fotografica del concerto.

Sul canale Youtube di Animando una sintesi video.

Tre grandi musicisti lucchesi del Settecento – Geminiani, Barsanti, Boccherini – fecero fortuna e successo in Europa, emigrati a Londra o Dublino, Parigi o Madrid, dove hanno lasciato il segno della loro creatività innovativa, un lascito riconosciuto come patrimonio fecondo della cultura musicale europea.

Il concerto del 26 maggio, Chiesa dei Servi a Lucca, alle 18.00 – solo casualmente coincidente con le elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo – è un percorso a rimbalzo fra il Boccherini madrileno (Musica notturna) e l’Albeniz di Asturias e poi il Ravel del Menuet antique che dalla Spagna ci porta a Parigi e poi da lì in Olanda, appaiando Francesco Barsanti e van Wassenaer (olandese), che assieme a Geminiani, emigrato a Londra, si propongono con loro Concerti grossi – il più famoso dei quali “La follia” si fonda su un tema musicale portoghese. Non possiamo non dirci europei.

Gianmaria Griglio

Il percorso musicale è curato da un giovane ma già affermato direttore d’orchestra, Gianmaria Griglio, italiano di origine, ma olandese di adozione: un europeo di grande talento, che si avvale di una orchestra italiana, Nuove Assonanze, ben nota al nostro pubblico. Sarà una buona sorpresa !

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.