Animando su

Dai classici al musical

Alla nostra pagina Media alcune immagini dell’evento “Dai classici al musical” tenutosi lo scorso 1 settembre. La Francigena Chamber Orchestra con musiche di Vivaldi, Chaikovskij, Hoelst, de Sarasate, Bernstein, Piazzolla, Piovani, Abba, Elton John, Moricone, Monti

Archivi

Partecipazione ed entusiasmo al Concerto da Bach a Zappa del 1 luglio.

 

Alcuni brani musicali tratti dalla serata:

“Wonderful concert at Orto Botanico in Lucca yesterday…No seats left!!!! THANKS to Animando , Opera delle mura, circolo del jazz…big surprise.. the major of Lucca was the special guest…now Germany!!!”

Così scrive Valentina S. Ciardelli sul suo profilo Facebook. Effettivamente la serata ha offerto un esito non scontato: la concorrenza di altre iniziative musicali (cittadine in S. Francesco e in via dell’Angelo Custode, ma soprattutto l’evento nazionale di Vasco Rossi in diretta nei Cinema e in TV) lasciava presagire una presenza di aficionados. Viceversa fin da subito si sono visti affluire turisti stranieri, famiglie, giovani e persone di tutte le età che hanno assalito le sedie già dispiegate, hanno occupato tutte le altre aggiunte alla bisogna, fino a disporsi numerosi all’ascolto in piedi. Presente in prima fila il Sindaco Tambellini col presidente dell’Opera delle Mura Biancalana, co-organizzatore della serata con Animando e il Circolo del Jazz di Lucca.  Proprio con l’Opera delle Mura è stato convenuto l’utilizzo del sotterraneo dell’Orto Botanico, quello che conduce alle due cannoniere: una vera e propria sala d’ascolto, in cui il duo di vibrafono e contrabbasso, senza l’intrusione di amplificazione, ha potuto restituire acusticamente alla perfezione il suono naturale degli strumenti. L’evento culturale nascondeva anche uno scopo benefico: aiutare Valentina Ciardelli a partecipare alla competition finale dei venti migliori contrabbassisti del mondo selezionati dalla Bradetich Foundation nel Texas (USA), che si svolgerà il prossimo settembre. L’offerta era libera ed è stata generosa.

Il programma comprendeva in gran parte brani di Frank Zappa, ormai considerato dalla critica unanime come un genio non solo del jazz, ma della musica contemporanea; ma prevedeva anche noti pezzi di J S: Bach, considerato da Zappa un suo maestro e perfino una sonata di un autore lombardo del Settecento, Francesco Zappa, praticamente omonimo, scoperto e recuperato dal musicista americano.

L’incanto del vibrafono (suonato magistralmente dal giovanissimo singaporese Benjamin Boo sullo strumento già posseduto dal nostro illustre concittadino Antonello Vannucchi, messo a disposizione dal Circolo del Jazz di Lucca) e del contrabbasso eccellente e versatile di Valentina hanno magnetizzato la platea attenta e partecipe, che ha risposto con lunghi applausi, fino a strappare il bis di un omaggio a Giacomo Puccini (dalla Messa di Gloria). Il sindaco – inatteso special guest – ha avuto sincere parole di elogio per i musicisti, sorpresi ed entusiasti  per la sua presenza, e ha dato riconoscimento agli organizzatori per la splendida e intelligente location.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.